Biscotti con riso bollito

Dolci friabili al massimo, questi biscotti con riso bollito. La soluzione ideale per riciclare il riso bollito avanzato. Non condito. Se salato, casomai, meglio evitare il pizzico di sale della ricetta.

Il riso pure stazionare due o tre giorni in frigo senza problemi prima di camuffarsi sotto forma di biscotto. E’ malleabile, un po’ come l’impasto di questi biscottini.

Si può sparare agevolmente con la pistola per biscotti o fare delle piccole quenelle con i cucchiaini. Meglio, comunque, per un risultato più fragrante, avere la pazienza di far passare per il frigo una mezzoretta i biscotti con riso bollito prima di scaraventarli in forno. Se volete stendere i biscotti e tagliare le formine, invece, il freddo è proprio indispensabile, anche per una buona ora. I biscotti con riso bollito sono perfetti frollini da accompagnare al tè la mattina.

I biscotti assumono più gusto se si utilizza un riso profumato come il basmati.

Biscotti con riso bollito

Biscotti con riso bollito

Biscotti con riso bollito

Ingredienti

riso bollito | 80 g
farina di riso | 50 g
farina di grano 00 | 100 g
olio di semi d’arachide | 30 qb
burro a temperatura ambiente | 70 g
zucchero | 80 g
sale | qb
scorza d’arancio bio | qb

Procedimento

Tritare finemente il riso con un mixer. Aggiungere il burro, lo zucchero e le farine. Mettere anche il pizzico di sale e l’aroma all’arancio.  Lavorare velocemente l’impasto dei biscotti con riso bollito. Essendo una sorta di frolla senza uova, questa pasta deve essere passata tra le mani calde meno possibile, o l’impasto tenderà a squagliarsi e pure in forno la riuscita non sarà delle più fragranti.

Si può utilizzare lungo tutto il procedimento il mixer o il robot da cucina, quello con la lama, per intendersi.

Formare i biscotti con riso bollito su una placca con carta da forno e lasciarli riposare in frigorifero a rassodare (per i dettagli su questa fase, approfondire nel preambolo della ricetta). Se volete spararli con la pistola per biscotti potete anche dare la forma e poi raffreddare.

Infornare a 160°c per una mezz’ora. Molto dipende dalla forma scelta, per questo tempo mi attengo alla forma in foto circa 4-5 cm di diametro.