Costine al forno con peperoni, patate, olive

Non le ho inventate io, la ricetta delle costine al forno con peperoni, patate, olive, è di Luchino, è che sono troppo buone per non metterle per iscritto e condividerle.

Ci vogliono le costine di maiale piccole, per avere una cottura come quella descritta sotto, non per niente la foto è proprio concentrata su di loro. Anche il peperone se ha la pelle fina ed è ben maturo è ottimo e si scioglie in bocca. Le patate assorbono tutta la sapidità e il “tocio” fantastico che rilasciano le costine al forno.

costine al forno con peperoni patate olive
Costine al forno con peperoni, patate, olive

Costine al forno con peperoni, patate, olive
per due persone

Tempo mezz’ora + cottura 40 minuti

Ingredienti

costine di maiale da 5-6 cm | 300 g
peperone rosso corno | 1
patata | 1 grande
olive taggiasche | 15
pomodoro secco | 5 filetti
pomodori datterini | 6
olio extra vergine d’oliva | qb
sale e pepe | qb
peperoncino | qb
rosmarino e alloro | qb
vino bianco | mezzo bicchiere

Procedimento

Tagliare in piccole strisce di circa mezzo centimetro il peperone rosso, dopo aver tolto il picciolo, i semi e le parti bianche amare. Fare altrettanto con il pomodoro secco e tagliare a metà i datterini freschi.

Fare a pezzi di circa 4 x 4 cm le patate, pelandole solo se trattate per unirle alle costine al forno con peperoni, patate, olive. Avranno la funzione di assorbire i grassi che le costine rilasceranno in cottura e bilanciare la sapidità.

Massaggiare le costine al forno con peperoni in una pirofila per forno con pepe, peperoncino, pochissimo sale, olio, olive, aglio in camicia, rosmarino e alloro e verdure e tuberi preparati. Lasciare marinare a temperatura ambiente per circa 45 minuti, mescolando un paio di volte. Togliere l’aglio.

Preriscaldare il forno a 160°C. Mettere le costine in forno per mezz’ora. Quando iniziano a sfrigolare, versare il vino bianco. A 10 minuti dalla fine della cottura alzare il forno a 180°C.

Servire le costine calde, ma non bollenti. Se ne avanzano, diventano un ottimo sugo per la pasta il giorno successivo togliendo l’osso e facendo tutto a piccoli pezzi.