Insalata polpo sedano zucchine gialle

Insalata polpo sedano, con aggiunte colorate si potrebbe definire per brevità. Un abbinamento classico con l’aggiunta di ortaggi freschi gialli, verdi e rossi. E si sa, quando un piatto è colorato, è più invitante. Un’ottima variante invernale alle zucchine gialle (non sono zucchine amare sono una variante d’ordine friulana, si dice, delle trombette verdi, io le avevo fresche) sono le coste gialle, che non sono difficili da trovare nei negozi biologici, anche in piccole città.

Ci si può mettere un po’ quel che si vuole in questa insalata, anche altre verdure, perché alla fine è un’idea per un piatto unico che si può preparare in anticipo e mangiare fresco, ricco di vitamine.

Ci vuole un po’ per cuocere il polipo e soprattutto raffreddarlo, calcolate almeno un’ora e mezza di lavoro. Conviene farne un po’ di più e mangiarla due volte, in pratica… Tra l’altro è più buona dopo che ha riposato qualche ora in frigo perché diventa molto più gustosa.

insalata polpo sedano

Insalata polpo sedano zucchine gialle

Insalata polpo sedano zucchine gialle

Ingredienti (per due persone)

polpo | 1 grande
sedano verde | 2 coste piccole
zucchina gialla | 70 g circa
piselli | 50 g circa
pomodori datterino | 30 g circa

olio extravergine d’oliva, aglio, prezzemolo, sale e pepe | qb

Procedimento

Portare a bollore una pentola piena di acqua. Salarla leggermente. Versare il polipo, che dev’essere già stato possibilmente battuto o congelato per essere più morbido.

Occhio se usate quello congelato. Come cucinare il polpo congelato? Bastano, di solito, 50 minuti. Attenzione! Potrebbe avere una glassatura esterna per la conservazione fatta di acqua e sale. Meglio scongelarlo un pochino e sciacquarlo almeno con un po’ di acqua fredda prima di immergerlo.

Per far arricciare i tentacoli immergerlo in parte nell’acqua prima di infilarlo tutto, per tre volte.

Lasciare cuocere il polpo circa 40 minuti (10 in più se congelato) e lasciarlo raffreddare nella sua acqua. Quest’ultimo passaggio è tassativo per la morbidezza dell’insalata polpo sedano zucchine gialle.

Nel frattempo sbollentare anche su un’altra pentola con acqua leggermente salata, i piselli per 5-6 minuti. Raffreddarli in acqua fredda per mantenere vivo il colore e scolarli bene. Crudi diventano molto farinosi, ma se sono piccoli e appena raccolti non serve questo passaggio.

Tagliare con una mandolina sottilissima la zucchina gialla e tagliare a metà i pomodorini datteri a metà.

Per le coste di sedano verde, se sono piccole, basta tagliarle, se sono grosse e filamentose, meglio togliere con un coltellino dalla base i filamenti più grossi, fastidiosi da sentire sotto i denti e difficili da tagliare. Di solito l’insalata polpo sedano si fa con il sedano bianco che ha un gusto più tenue. Se usate questo ortaggio potete mettere anche 3 piccole coste.

Versare tutti gli ortaggi nella pirofila per il servizio. Condire con abbondante olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio (sbucciato, ma, intero, con uno stuzzicadenti infilato per poterlo recuperare), un po’ di sale fino e un mix di pepe (verde, nero e rosa, il creola) grattato sul momento. Tagliare con un coltello di ceramica (perché non si ossidi e diventi nero) abbondante prezzemolo senza gambi, condire il preparato. Infine, tagliare a tocchetti di 3-4 cm l’ingrediente principale dell’insalata polpo sedano zucchine gialle: il pesce. Mescolare e se serve aggiustare di olio, sale e pepe.

Servire a temperatura ambiente, conservare in frigo massimo 3 giorni.