Lasagne alle verdure

Sembra una colata lavica estiva. Dovrò trovare un metodo più allettante per fotografare le lasagne. D’altronde, come potete capire, non è una missione facile. Per definizione trattasi di pasticcio.

Questa versione poca pasta, tante verdure è ottima per il pranzo di Ferragosto. Si prepara in anticipo senza troppe difficoltà e al momento di mangiare si può tranquillamente stare con gli ospiti mentre la lasagna cuoce pacifica in forno. Ovviamente è prudente aspettare che si intiepidisca, almeno il 15 agosto.

Uso la pasta all’uovo già pronta nel banco frigo perché non serve scottarla. Personalmente amo sentirla, quindi, mi oriento tendenzialmente sulla Sfogliavelo di Rana, tanto per non fare nomi. Volendo un pasticcio più ricco si può anche aggiungere della mozzarella a pezzetti.

Ingredienti (per quattro persone)

melanzana tonda | 1 grande
zucchine | 3
pomodoro | 1 grande
peperone, possibilmente giallo o rosso | 1
sedano, carota, cipolla | 250 g
olio extravergine d’oliva | qb
sale e pepe | qb
basilico | qb
lasagne fresche | 250 g
pangrattato | qb
parmigiano grattugiato | 200 g

per la besciamella
burro o olio | 25 g
farina 00 | 25 g
latte | 250 ml
noce moscata | qb
sale | qb

Procedimento

Fare un piccolo trito di sedano carota e cipolla a brunoise e rosolarlo con l’olio in una padella antiaderente o, meglio ancora, in un wok. Dopo 3-5 minuti mettere su un piatto da parte il trito appena fatto.

Tagliare le altre verdure a cubetti regolari (di 1 cm circa). Saltarle separatamente partendo dalle zucchine, poi melanzane e peperone nello stesso contenitore. Vanno rosolate velocemente con dell’olio d’oliva a fiamma vivace. Devono risultare dorate, ma ancora ben croccanti e non tenere o già completamente cotte. Una volta rosolate, vanno messe nel piatto insieme al trito. Salare, pepare e aromatizzare il tutto con qualche foglia di basilico.

Tagliare il pomodoro a fette salato e far uscire l’acqua su un tagliere inclinato. Togliere il liquido in eccesso e i semini se particolarmente acquoso.

Intanto preparare la besciamella. Sciogliere il burro. Quando fonde aggiungere la farina mescolando con una frusta per fare in modo che non si formino grumi. Far andare lentamente per 1 minuto. Aggiungere piano, piano mescolando il latte aggiungere la noce moscata e il sale.

Passare l’olio con un pennello nel fondo di una teglia (25X30 cm circa). Passare il pangrattato per aiutare successivamente il servizio e fare in modo che la lasagna non si appiccichi.

Montare, per così dire la lasagna, partendo da uno strato di pasta, aggiungere poi le verdure e la besciamella, uno o due cucchiai di parmigiano e ripartire da capo. Si finisce con besciamella e grana abbondante.

Infilare in forno a 180°C per mezz’ora circa o fino a che la superficie non assume un aspetto invitante e dorato.

Aspettare prima di tagliare. Le lasagne calde, come indica la foto, tendono a sfaldarsi con molta più facilità. In famiglia non è un problema, con gli ospiti meglio aspettare dieci minuti per avere la temperatura più consona al taglio. Passare il coltello intorno alla pirofila prima di fare le porzioni per evitare figuracce 😉