Marmellata di agrumi

Ultimo scampolo d’inverno con una marmellata di agrumi misti. Per godere anche più avanti dei sapori della stagione ormai passata una conserva di agrumi è quel che ci vuole. Questa conserva è stata fatta utilizzando per la marmellata arance e limoni a pezzi, pelati come si suol dire a vivo. Non prima di aver tolto la parte profumata esterna della buccia (biologica in modo da non mangiarsi pesticidi) con una Microplane, grattugia rivoluzionaria in grado di non intaccare affatto la parte bianca – e amara – della frutta, ma di valorizzare al massimo l’aroma della marmellata di agrumi. Fatta con la pectina, questa composta è veloce da fare e anche bella da vedere perché assume un colore aranciato-rosso intenso.

Marmellata di agrumi

Marmellata di agrumi

Marmellata di agrumi

Ingredienti (per un vasetto) 

arance | 2
limone | 1
zucchero | 80 g
fruttapec o pectina di mele | 10 g

Procedimento

Prelevare la scorza degli agrumi misti, arance e limoni o anche altri volendo. Pompelmo a parte per il suo gusto amaro, deve piacere. Pelarli a vivo, togliendo parte superiore ed inferiore e poi procedendo levando la buccia tutto intono. Tagliare la frutta a pezzi e togliere eventuali semi.

Mescolare zucchero e pectina a freddo per mettere le basi della marmellata di agrumi. Porre sul fuoco e lasciare andare piano per venti minuti-mezz’ora fino a che non risulterà un composto denso, senza che si veda più il succo della frutta.

Intanto far bollire il vasetto e il coperchio per 15-20 minuti per sterilizzare.

Provare a togliere la punta di un cucchiaino e versarla su un piattino freddo per valutare la consistenza della marmellata di agrumi.

Avendo poca pectina non è una marmellata di agrumi da conservare a lungo. Il peso della pectina è calcolato su circa 250 g di frutta. Potete fare le dovute proporzioni controllando sulla confezione le dosi per una maggiore conservazione.