Minestra di miglio e piselli

Minestrina depurante. Ogni tanto ci vuole. E’ facilissima da fare, pochi ingredienti e un gusto fresco. Se avete i piselli freschi, per l’appunto, ormai gli ultimi della stagione, tanto meglio, altrimenti vanno bene anche i piselli surgelati o quelli secchi. Invece della solita pastina o del trito e ritrito riso, viene utilizzato il miglio, un cereale poco conosciuto, che assomiglia al cous cous come forma. Il sapore è dolce e delicato. Si compera nei negozi bio. Ha un buon contenuto di ferro, fosforo, potassio e magnesio e il doppio della fibra rispetto alla pasta. A parità di peso, anche il doppio delle calorie, ma per variare la dieta questo ed altro 😉

Ingredienti (per una persona)

miglio | 70 g
piselli freschi | 50 g
prezzemolo | qb
olio extravergine d’oliva | qb
sale e pepe | qb
sedano, carota, cipolla | qb

Procedimento

Far bollire il miglio nel doppio dell’acqua dove a freddo avrete messo una gamba di sedano, una carota e una fetta di cipolla a cubetti o interi, se volete che diano solo sapore (consigliato).

Servono circa 20 minuti di cottura per questo cereale. Quindi dopo 5 minuti aggiungere i piselli freschi o scongelati (per quelli secchi serve un tempo di cottura maggiore) e far andare a fuoco medio.

Assaggiare la cottura e, prima di servire, togliere sedano carota cipolla e cospargere la minestra con un’abbondante manciata di prezzemolo fresco appena tagliato più (opzionale) un filo d’olio.