Mousse cioccolato lamponi

Embè questa sì che è una coccola. Di quelle che ti ritirano su il morale nelle giornate di pioggia. E’ una ricetta un po’ invernale, anche se con i lamponi profuma d’estate e servita freddissima è un ottimo fine pasto che non stomaca mai. Non servono grandi dosi basta un assaggio. Poi come si dice meno ce n’è più buona diventa…

Bisogna avere solo un po’ di pazienza perché gli strati si solidifichino, cosa che è evitabile con un abbattitore domestico, che dimezza letteralmente i tempi per fare questo genere di dolci al cucchiaio che io amo alla follia. Anche perché davvero non serve cucinare. Si fanno in pochissimo tempo e danno risultati da gran soiree.

Questa mousse cioccolato lamponi mi piace con il cioccolato al latte. Non contiene altro zucchero. Se si vuole fare con il cioccolato fondente, diminuire di 10-15 grammi (in base alla percentuale di cacao che contiene il cioccolato usato) le dosi qui sotto, altrimenti la mousse cioccolato lamponi diventa un po’ stomachevole e dura da mangiare.

Mousse cioccolato lamponi

Mousse cioccolato lamponi

Mousse cioccolato lamponi

Ingredienti (per 4 bicchierini)

panna liquida fresca | 50 g
panna liquida fresca montata | 50 g
cioccolato al latte | 60 g
lamponi freschi | 250 g
zucchero | 50 g
farina di semi di carrube | la punta di un cucchiaino

Procedimento

Tritare il cioccolato. Versarci sopra la panna bollente. Meglio ancora per la consistenza della mousse cioccolato lamponi se si riesce a sciogliere il cioccolato a 45°C a bagnomaria con la panna liquida.

Montare la panna restante. Amalgamarla quando il composto è tiepido. Non deve essere quasi burro, ma montata bene senza strafare. Questa base si può anche congelare, altrimenti va fatta riposare in frigo mezz’ora prima di mettere il secondo strato: la gelatina di lamponi.

Per farlo bisogna far andare su un pentolino i lamponi con lo zucchero, frullarli e aggiungere la farina di semi di carrube (o della gelatina in mancanza) per addensare attenendosi alle indicazioni riportate dalle case produttrici in base alla quantità di liquido che si ottiene. Se si vuol fare una cosa ancora più raffinata passare al mixer e poi su un colino i lamponi in modo da eliminare i semetti, un po’ fastidiosi sotto i denti.

Prima di terminare con l’ultima parte della mousse cioccolato lamponi far riposare in frigo sempre mezz’ora.

Aspettare un paio d’ore prima di servire agli ospiti in modo che la mousse cioccolato lamponi abbia la giusta consistenza per affondarci il cucchiaino  (e aggiungerei “rebaltarsi a testa in giù”).