Mousse di cioccolato bianco, cocco e fragole

Questa mousse trae spunto da una ricetta del primo libro di dolci di Maurizio Santin, pubblicato dal Gambero rosso, anche se va ammesso, la mia precisione quanto alla pasticceria effettivamente è moooolto perfettibile. Tant’è che non ho manco fatto raffreddare la salsa di fragole. E si vede, perché la mousse si scioglie. Però vi assicuro che è buonissima e che, nonostante sia fatta con il cioccolato bianco, viene voglia di mangiarne a carrettate!

Ingredienti (per due persone)

Per la mousse
cioccolato bianco | 160 g
latte di cocco | 75 g
panna montata | 150 g

Per la salsa
fragole | 50 g
latte di cocco | 20 g

Per il biscotto
uovo | 1 intero e 1 albume
zucchero | 40 g
farina di mandorle | 30
farina 00 | 10 g
burro fuso | 10 g
vodka al cocco o rum | 10 g   

Procedimento

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Portare appena ad ebollizione il latte di cocco. Amalgamare i due composti e farli raffreddare. Montare la panna. Incorporarla piano dal basso verso l’altro con una spatola. Versare negli stampini, bagnati con un po’ di acqua in modo da non far aderire il composto. Se possibile fare la mousse la sera precedente, perché deve raffreddarsi in frigorifero almeno con 6 -8 ore.

Mescolare tutti gli ingredienti dei biscotti tranne 20 grammi di zucchero e l’albume, che vanno montati e incorporati piano piano in un secondo momento. Formare le basi della mousse con un cucchiaio su carta da forno proporzionalmente agli stampini della mousse. Infornare i biscotti a 180 gradi in forno preriscaldato.

Per la salsa utilizzare la frutta fresca, tolto il picciolo, facendola appassire su una casseruola a fuoco lento e frullandola. Aggiungere alla fine il latte di cocco e raffreddare. Utilizzare per decorare piatto e mousse al momento del servizio.

Per servire bisognerà immergere velocemente il biscotto nel liquore, appoggiarlo sopra lo stampino della mousse (dove con un coltello avrete passato già i bordi per aiutare a staccarla) e poi rovesciare.