Ossobuco al pomodoro

Poche sono le preparazioni di carne che si sposano benissimo con il purè. L’ossobuco al pomodoro è una di quelle. La ricetta degli ossibuchi in umido con il pomodoro è facile da fare, gustosa e difficile da trovare al ristorante. Più facile mangiarli a casa di amici. Si fa con poco sforzo anche se ha bisogno di una cottura abbastanza lunga. Assicuro che pur sembrando complicato è alla portata di tutti. E se non vi piace il midollo – e soprattutto sentire sotto i denti la consistenza viscida e gelatinosa che lo contraddistingue – potete sempre utilizzarlo per mantecare un risotto, anche alla parmigiana, evitando il dado.

ossobuco al pomodoro

Ossobuco al pomodoro
Ossobuco al pomodoro

Ingredienti (per 2 persone) 

ossobuchi di vitello | 4 piccoli
cipolla, sedano, carota | 20 g
rosmarino | qb
farina | qb
pomodoro polpa a pezzi | 200 g
vino bianco | 200 dl
olio extravergine d’oliva | 3 cucchiai
sale | qb
pepe | qb

Procedimento

Far appassire il trito di sedano, carota e cipolla e rosmarino con l’olio su una pentola bassa e larga. Nel frattempo infarinare gli ossibuchi velocemente e farli andare piano sui due lati per rosolarli.

Quando saranno dorati, sfumare con il vino bianco e far andare piano fino a completo assorbimento del liquido. L’ossobuco al pomodoro assume così un aspetto leggermente pallido.

Aggiungere il sugo di pomodoro. Coprire e lasciare solo un piccolo sfiato facendo andare l’ossobuco al pomodoro pianissimo, fino a che non sarà tenera e il sugo rosso non si rapprenderà un pochino per formare un bel “puccino”. Se serve è possibile continuare la cottura aggiungendo dell’acqua calda gradualmente agli ossobuchi al sugo.

Servire l’ossobuco al pomodoro caldo con purè o polenta tenera o una semplice insalata.