Pane arabo

Il procedimento è semplice come bere un bicchiere d’acqua. Il risultato da far invidia al panettiere. Al supermercato è apparsa una nuova farina 00 per fare il pane, con delle scritte arabe (l’ho beccata alla Coop, per la cronaca, ma probabilmente si può ordinare anche online). Potevo io non provarla? Eh no, ovviamente. Il risultato è stato comunque positivo per questo pane arabo. Farina de blé altro non vuol dire che macinata, ma quella nel sacchetto ha nello specifico giusto un pochino di proteine in più rispetto a quella 00 tradizionale del supermercato. Il risultato che otterrete è un pane soffice dalla crosta leggermente croccante.

Pane arabo

Pane arabo

Pane arabo

Ingredienti (per 12 panini circa)

farina de blé o di grano tenero | 500 g
acqua | 300 g
lievito naturale secco  | 15 g
sale | 1 cucchiaino
zucchero | mezzo cucchiaino
farina di grano duro | qb

Procedimento

Impastare tutti gli ingredienti tranne il sale e 100 grammi d’acqua. Far riposare mezz’ora il pane arabo.

Aggiungere l’acqua e il sale. Formare delle pagnotte piatte, come delle mini-piadine alte un centimetro e mezzo aiutandosi con la farina di grano duro per non far attaccare la pasta al pane arabo. Meglio farlo direttamente su carta forno, al patto di avere la pazienza di togliere la farina di semola di grano duro in eccesso.

Far lievitare un’ora e mezza il pane arabo e partendo dal forno freddo passare a 120 gradi 10 minuti ai 180 finali per altrettanti minuti in modo da ottenere del pane soffice. Sfornare il pane arabo e lasciarlo raffreddare su una gratella per far perdere l’umidità.