Pane piccante al pepe di Cayenna

Questo pane piccante non ha un pepe in realtà. Più che un pepe è un peperoncino, ma davvero intrigante, perché pizzica, ma ha un effetto limitato. Ti lascia sentire il gusto di quel che c’assaggi insieme o dopo.

Inoltre, nel caso specifico regala un colore meraviglioso arancio con delle striature arancio alla pasta da pane. E’ ottimo da aperitivo abbinato a formaggi freschi.

pane piccante al pepe di cayenna

Pane piccante al pepe di Cayenna

Pane piccante al pepe di Cayenna 

Ingredienti

farina per pane 0 oppure manitoba | 400 g
acqua | 270 g
sale | 1 cucchiaino
pepe di Cayenna | 1 cucchiaio
lievito naturale secco | 10 g
olio extravergine d’oliva | 1 cucchiaio
semola di grano duro rimacinata | qb

Procedimento

Per cominciare a realizzare il pane piccante, lavorare farina e 150 grammi di acqua. Lasciare riposare mezz’ora in luogo coperto al riparo da correnti.

Aggiungere l’acqua restante (70 grammi) e il sale. Lavorare l’impasto del pane piccante fino ad ottenere una palla liscia che si stacca dalle pareti.

pane piccante ricetta

Formare dei rotolini e passarli velocemente sul pepe di cayenna,  poi allungarli aiutandosi con la farina di semola di grano duro. Fare delle trecce partendo dall’alto incrociando 3 o più rotoli, spennellando con dell’acqua per far attaccare in cima i diversi pezzi di pane piccante. Dovrebbero venire 4 pagnotte di circa 160 g l’una.

Spennellare con olio abbondantemente e far lievitare per un’ora e mezza in luogo tiepido senza correnti, meglio se in una pirofila con una copertura di pellicola.  Infilare in forno preriscaldato  (meglio con un pizzico di umidità, basta mezzo bicchiere di acqua sul fondo del forno) a 220 gradi per 15 minuti, fino a doratura.

Far raffreddare su una gratella prima di mangiare e tagliare.