Risotto finferli e timo

Agosto in montagna, stagione di funghi, anche se quest’anno dicono siano pochi. Al momento vanno di moda i gialet, ovvero i finferli freschi, da queste parti, o per dirla fino in fondo, alla Cadore fungo. Eh lo so, son capaci tutti di raccogliere i funghi andandoli a comprare freschi in montagna. Ma ci vuole anche il tempo, oltre che le conoscenze giuste per farlo.
I finferli sono piccoli e gustosi. Ottimi semplicemente fatto in padella con scalogno e prezzemolo. Questo risotto finferli e timo ha un sapore delicato ed unico. È un classicissimo risotto ai funghi, ma con due ingredienti che ne cambiano la sostanza per rendere speciale una cena, anche d’estate, quando la voglia di mangiare è poca, sebbene in ferie io sia riuscita a recuperare 3 kg, ma non faccio testo… Comunque i funghi calorie non ne hanno se volete rendere light il risotto finferli e timo al posto del grana e del burro, basta un cucchiaio di amido di riso sciolto nell’acqua e riportato a bollore in pentola per mantecare.

Risotto finferli e timo

Risotto finferli e timo

Risotto finferli e timo

Ingredienti (per una persona)

riso carnaroli | 60 g
cipolla bianca | 25 g
olio extravergine d’oliva | 25 + 25 g
funghi finferli freschi | 50 g
sale e pepe | qb
timo | qb
burro | 15 g
brodo vegetale | mezzo litro
parmigiano reggiano grattugiato | 50 g

Procedimento

Mettere a bollire l’acqua, con sedano, carota e cipolla bianca, una foglia di alloro, un mazzetto di timo, per un’ora fino ad ottenere mezzo litro di brodo vegetale colorato e gustoso. Più semplicemente si può usare anche mezzo dado e l’erba aromatica per il risotto finferli e timo.

Tostare la cipolla in un cucchiaio d’olio piano per 5 minuti. Aggiungere i finferli e far andare altrettanti minuti a fuoco medio. Abbassare la fiamma e coprire (se seve aggiungendo un goccio d’acqua). Far andare i funghi altri 15-20 minuti (dipende da quanto sono grandi), girandoli di tanto in tanto. Salare e pepare.

Toglierli dal fuoco quando sono quasi cotti, in tutto devono andare in genere tra mezz’ora e quaranta minuti, ma nel computo va inserita anche la cottura con il riso, di circa 15 minuti.

Mettere l’altro olio sulla stessa padella. Scaldarlo. Aggiungere il riso e farlo tostare, mescolando spesso per qualche minuto fino a che non si sente che sfrigola proprio su ogni lato. Aggiungere allora di nuovo al risotto finferli.

Procedere aggiungendo poco brodo caldo, ogni volta che quello messo prima si asciuga.

Alla fine bagnare con un po’ di brodo in più. Aggiungere il timo fresco in foglioline, senza il rametto. Mettere anche il parmigiano grattugiato e il burro freddo da frigorifero per lucidare il risotto finferli e timo.