Risotto primavera

E’ tempo di verde: cipollotti, asparagi, piselli e piattoni. Tanta verdura e poco riso per questo risotto primavera. Nella fattispecie anche un po’ scotto, lo confesso. Sì perché volendo accelerare i tempi ho iniziato a farlo andare con le verdure che stavano cuocendo separatamente e ho scoperto di dovermi comperare un timer. Ma voi che a casa lo avete, o, se non altro, potete avere la brillante idea di accendere il cronometro sul cellulare, sono sicura che azzeccherete la cottura, 18 minuti, almeno con il vialone nano. E’ ottimo anche il carnarolli, che resta pure meno compatto. L’ideale per una cottura del risotto primavera perfetta è controllare banalmente la confezione.

Risotto primavera

Risotto primavera

risotto primavera

Ingredienti (per una persona)

riso vialone nano | 50 g
piattoni | 30 g
piselli fini | 30 g
punte di asparagi verdi | 8
cipollotto | 1
olio extravergine d’oliva  | 1 cucchiai
alloro | 1 foglia
sale e pepe | qb
burro | 15 g
grana grattugiato | 20 g
brodo vegetale fatto con mezzo dado | 350 g

Procedimento

Su una pentola alta preparare dell’acqua bollente, circa mezzo litro, aggiungere un pizzico di sale, anche grosso, per insaporire poi il risotto primavera. Far andare i piattoni tagliati a piccoli pezzi da un cm e mezzo e gli asparagi fino a che non saranno cotti. Avranno due cottura diverse, i primi più lunga (15-20 min circa) i secondi più rapida (10 minuti). Scolateli con una schiumaiola, passateli sotto l’acqua fredda per trattenere il colore e teneteli da parte su un piatto.

Risotto primavera - Brodo per il riso con cipollotto e alloro

Nella stessa acqua, dove resteranno circa 350 g, preparare il brodo facendo sciogliere il dado o il granulare vegetale, aggiungere una foglia di alloro e la parte verde del cipollotto. Fate in modo che resti un leggero bollore per cucinare bene il risotto primavera.

Nel frattempo tagliare la parte bianca cipollotto e farlo rosolare piano con un filo d’olio sulla pentola dove cuocerete il riso, bassa e larga. Quando è trasparente aggiungere i piselli freschi o congelati e farli andare piano fino quasi a cottura ultimata. Aggiungerli al piatto dove prima avrete messo le altre verdure.

Verdure per risotto primavera

Nella stessa pentola mettere il riso con nuovo olio e tostarlo. Farà un rumore come uno sfrigolio e a quel punto, partite con il brodo che deve sommergerlo sempre, essere già caldo e asciugarsi a fuoco lento. Girate il risotto primavera di tanto in tanto. Quando sarà a 13-14 minuti circa, aggiungete le verdure cotte precedentemente e amalgamatele al risotto, partendo da quelle che dovessero essere rimaste più indietro.

Aggiungete a un minuto dal termine della cottura del risotto primavera anche un po’ di burro e il grana. Spegnete il fuoco e girate per amalgamare bene il tutto aggiungendo del brodo se il riso diventa troppo asciutto. Assaggiate, aggiustate sale e pepe. Lasciate riposare un minuto prima di servire.