Spaghetti di riso e verdure

Questi spaghetti di riso e verdure sono un ottima ricetta svuotafrigo. Per la serie prendete tutte le verdure di cui vi avanzano in piccoli pezzi e fate un bel mix. Sarà comunque buono, a patto di cucinare bene – leggi non rendere una pappa molle – le verdure. Ci si possono aggiungere random anche pezzettini di frittata, tocchetti di carne (preferibilmente bianca), gamberi o altri crostacei. Last but not least: riscaldata questa pasta fa molto meno schifo di quella di grano.

Non ci va sale negli spaghetti di riso e verdure, ci si mette alla fine la salsa di soia. Indispensabile per il giusto equilibrio del piatto è avere qualcosa di piccante. Io ho messo del peperoncino di cayenna in polvere, perché si sente ma scompare altrettanto velocemente. Se siete amanti del peperoncino, anche dei piccoli pezzettini vanno benissimo. Altrettanto buono insieme alla salsa di soya, soprattutto, se abbinato al pesce, è lo zenzero a listarelle finissime o grattugiato.

Si possono utilizzare anche i vermicelli di soia e verdure. Anche qualunque altra pasta. A patto di controllare le proporzioni previste a persona e i tempi di cottura. Attenzione: qualunque pasta tende ad asciugare con questo sugo. Se avete ospiti meglio mettere due cucchiaiate d’acqua di cottura nella porzione da servire dopo l’impiattamento o tutto si trasformerà in un pastone difficile da gestire.

spaghetti di riso e verdure

Spaghetti di riso e verdure

Spaghetti di riso e verdure

Ingredienti (2 persone)

spaghetti di riso | 60 g
cipolla rossa | 1/2
carota | 1 qb
verza | 5 foglie
olio di semi | 1 cucchiaio
salsa di soia | 20 g circa (dipende dal tipo di pasta e da quanta verdura mettete)
peperoncino di Cayenna in polvere | 3 g

Procedimento

Preparare una pentola d’acqua per bollire gli spaghetti di riso e verdure.
Nel frattempo preparate il sugo: tagliare a fettine sottili la cipolla. Lasciarla appassire lentamente in un wok (o una padella ampia che abbia un coperchio).
Pelare le carote, tagliatele a julienne (strisce sottili) e aggiungerle al composto, appena sono pronte. Lavare le foglie di verza, togliere la parte centrale più dura, che può essere riutilizzata in una minestra. Tagliare parte più tenera delle foglie sempre a julienne e infilate anche queste sul fuoco. Mettete il coperchio e fate andare tutte le verdure insieme per 20 minuti girando di tanto in tanto.
E’ importante non correre per il sugo degli spaghetti di riso e verdure. Bisogna avere la pazienza di tenere il fuoco medio-basso per evitare che le verdure assumano un colore bruno. Così facendo resteranno vive e diventerano tenere, senza spappolarsi e senza l’aggiunta d’acqua, concentrando il loro sapore.
Quando mancano 5 minuti di cottura al completamento del sugo per gli spaghetti di riso e verdure, cuocere la pasta. Come si cucinano gli spaghetti di riso? Basta farli bollire 5-8 minuti in acqua non salata. All’assaggio devono essere teneri non fare l’effetto chewing-gum.
Senza scolare i vermicelli di riso – aiutandosi con un mestolo forato – mettere la pasta nel wok dove c’è il sugo. Aggiungere la salsa di soia, il peperoncino e mezzo mestolo (questo non forato ;D) d’acqua di cottura.Saltare gli spaghetti di riso e verdure nel sugo fino a che l’acqua non si sarà quasi completamente asciugata. Assaggiare per capire se serve altra sapidità o piccantezza o se la pasta è ancora indietro di cottura. Aggiustare il tiro prima di portare in tavola, con salsa di soia, peperoncino o altra acqua di cottura. Servire facendo attenzione che la pasta non sia né troppo asciutta, né rilasci sul fondo l’acqua di cottura.