Spiedini di pollo alla soya

E’ estate. Siamo nel week-end. Scatta il tempo delle grigliate. Ecco quindi un’idea per mangiare qualcosa di diverso. Grazie alla marginatura con la salsa di soya e qualche erbetta il pollo diventa persino saporito 😉 il che per una carne bianca è tutto dire. Non serve il sale perché c’è già la salsa di soya. E’ necessario invece un po’ di zucchero per far caramellare la salsa in cottura. Ci vuole un po’ di pazienza per lasciare che la carne si marini, ma secondo me ne vale assolutissimamente la pena. Sono anche un ottimo finger food da accompagnare all’aperitivo. Ecco come procedere.

Ingredienti (per due persone)

petto di pollo | 2
erbe aromatiche fresche (finocchietto, origano, salvia) | qb
zucchero | 1 cucchiaio raso
olio extravergine d’oliva | 1 cucchiaino
peperoncino | qb
salsa di soya | qb
(stuzzicadenti lunghi)

Procedimento

Mescolare su un contenitore piano zucchero, olio, salsa di soya (ne basta mezzo centimetro sul fondo circa) e, se vi piace, del peperoncino magari fresco a pezzetti (semi esclusi).

Tagliare le fette di petto di pollo sul lato più lungo in strisce da circa 3-4 cm. Infilarle negli stuzzicadenti lunghi formando delle onde. Nel momento in cui vanno mariate e cotte, vanno in pratica stirate in lungo  in modo da avere maggiore uniformità, come in foto.

Adagiare sul fondo di soya ed erbe e lasciare marinare mezz’ora per parte, rigirando gli spiedini. Cambierannon colore da rosa a marrone scuro.

Scaldare una padella. Quando è ben calda scolare gli spiedini e cucinarli circa 3 minuti per parte, fino a che non risultano dorati. Servire subito.