Tagliatelle verdi con pollo, carciofi, timo

Pastasciuttina veloce, con condimento leggero: palesi avanzi di pollo, un carciofo e una bella pasta fresca all’uovo colorata con gli spinaci. Mi sono dimenticata di metterci il rametto di timo nella foto! Uff, ma il timo c’è, bastano poche foglioline per dare un gusto deciso alla pasta.

Le tagliatelle si possono fare anche in casa. L’ideale sarebbe fare 140 g di farina (metà grano duro), un uovo (e un tuorlo avendocelo), più 20-30 grammi di spinaci appena passati in acqua calda, strizzati e sminuzzati per due persone. Meglio lasciar riposare la pasta un po’ in frigo prima di stenderla, con l’aiuto della semola.

Tagliatelle verdi pollo, carciofi, timo

Ingredienti (per 2 persone)

pasta fresca | 160 g
carciofo | 1
aglio | 1 spicchio
petto di pollo ritagli | 30 g
olio extravergine d’oliva | 2 cucchiai
vernaccia di S. Gimignano (o altro vino bianco) | 1 bicchiere
timo | qb
sale e pepe | qb
parmigiano reggiano o pecorino | qb

Procedimento

Togliere le foglie esterne del carciofo, mondarlo, togliere l’eventuale fieno e tagliarlo a spicchi di mezzo centimetro. Scaldare in una padella l’aglio con la pellicina, appena schiacciato con il coltello con l’olio.

Saltare i carciofi, rosolarli. Togliere l’aglio. Chiudere con un coperchio e farli andare per 10 minuti. Poi una volta teneri, metterli da parte su un piatto.

Aggiungere un cucchiaio ancora d’olio. Rosolare i ritagli di petto di pollo a fuoco vivace. Mettere il bicchiere di vino, abbassare la fiamma. Quando si è ridotto della metà mettere anche i carciofi. Aggiungere le foglioline di timo e dopo 3 minuti, quando la salsa si tenderà a rapprendere, spegnere il fuoco.

Far bollire in acqua salata per 5 minuti, anche meno a seconda di quanto sono secche, le tagliatelle verdi. Scolarle tenendo da parte un po’ di acqua di cottura.

Saltare le tagliatelle con il sugo, se serve aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Servirle calda, se piace con una spolverata di parmigiano reggiano o pecorino.