Tegoline in tecia con la puina fumegada

Se c’è una cosa bellunese che adoro sono i fagiolini a vapore, come in foto, o, meglio ancora, “le teogonie in tecia” (ovvero cotti nel tegame con un filo di olio e cipolla lentamente) abbinati alla ricotta affumicata, del Cansiglio naturalmente. Sono un contorno sfizioso anche per chi non è proprio fan della verdura. Un piatto che si fa davvero con poco e in poco tempo.

tegoline tecia puina fumegad

Tegoline in tecia con la puina fumegada
tegoline tecia puina fumegada

Ingredienti

fagiolini verdi | 100 g
ricotta affumicata | 30 g
olio extravergine d’oliva | qb
cipolla bianca (opzionale) | qb
sale e pepe | qb

Procedimento

Mondate i fagiolini togliendo le estremità più dure.

Se avete poco tempo, cuoceteli 20 minuti a vapore o in acqua bollente salata. Serviteli caldi con olio, sale e pepe più una abbondante grattugiata di ricotta, come quella in foto.

L’alternativa più gustosa, ma per la quale è necessario un po’ più tempo prevede di rosolare lentamente la cipolla bianca su una pentola bassa e larga. Dopo 5 minuti aggiungere i fagiolini e farli andare con il coperchio, stufarli in padella insieme alla cipolla, con l’aggiunta di poca acqua alla volta, per una mezz’ora, così si ottengono le tegoline in tecia in bianco. Sempre da servire con la ricotta affumicata grattugiata. Sono una libidine. L’alternativa più classica delle tegoline in tecia è con il pomodoro a pezzettoni, niente ricotta, ma questa è un’altra storia.

Non prendete paura, è buona anche la buccia esterna, anzi è la più saporita. Si può trovare anche più fresca, buona comunque. La ricotta prodotta in Alapago subisce una affumucatura con legno di faggio e si trova in montagna anche nei supermercati abbastanza facilmente.