Zuppa di carote e zenzero

La zuppa di carote e zenzero è un passepartout per tutte le stagioni. E’ detox, ma è proprio buona, anche se gli ingredienti di primo acchito non ispirano, perché la mela – uno dice – che cavolo c’azzecca? E, invece, no quel po’ di acidità e cremosità che rilascia ci sta tutta.

Questa ricetta si trova anche in nove SuperW della provincia di Belluno insieme a tante altre. A fine anno sarà disponibile anche un raccoglitore per archiviare le ricette collezionate nel corso dell’anno.

Zuppa di carote e zenzero

 

Crema di carote e zenzero

per due persone

Ingredienti

carote | 600 g
mela gialla | 1
cipolla bianca | 1
zenzero | 2 cucchiai
noce moscata | qb
sale | qb
olio extravergine d’oliva | 1 cucchiaio

Procedimento

Mondare la cipolla e scartare le parti esterne più dure. Tagliare in fette di un centimetro circa.

Pulire le carote, togliere il ciuffo verde e pelarle. Tagliarle in piccole rondelle da circa 2 cm.

Togliere il torsolo della mela, la buccia se trattata, i semini e le parti dure interne. Tagliare il frutto in 4 parti.

Mettere sul fuoco una pentola alta con un cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva. Versare la cipolla e far rosolare 2 minuti a fuoco medio. Aggiungere poi cipolle e mela e far andare 5 minuti circa, continuando a girare, a fuoco vivace. Nessun frutto o verdura deve annerire, ma deve solo caramellizzare leggermente.

Coprire con acqua fredda fino ad arrivare ad un dito sopra il composto. Far riprendere il bollore. Abbassare la fiamma e far andare, con un coperchio, la zuppa per quaranta minuti (la metà in pentola a pressione).

Nel frattempo, pelare la radice di zenzero e con una grattugia (meglio se microplane, per evitare filamenti e mantenere di più i profumi) preparare 2 cucchiai colmi di zenzero grattugiato.

Controllare con una forchetta se le carote in cottura al centro sono tenere.

Se sì, aggiungere lo zenzero e frullare tutto finemente con il mixer ad immersione.

Guarnire con una spolverata di noce moscata e servire la zuppa tiepida.