Zuppa di piselli, ricotta, limone e nepitella

Per la zuppa di piselli, mancano le patate. Nel titolo intendo. Cinque ingredienti, o poco più, per una zuppa di piselli, che può diventare anche un apetizer davvero originale. Piacerà anche a chi odia i piselli, tipicamente perché la mamma glieli serviva in tutte le salse, magari stracotti o appena tolti dalla scatola, senza manco scolarne l’acqua. Per questa ricetta potete usare quelli freschi o i piselli surgelati, direttamente in pentola, sconsiglio quelli in scatola.

Il tocco del limone la rende buona anche fredda, per l’estate. Consiglio spassionato: per le scorzette usate la microplane (classica, base), che esalta l’aroma e non toglie il bianco amaro. Con la grattugia normale non è la stessa cosa. Lo so, bisogna investirci 20 euro almeno, ma posso assicurare che è un’altra vita. Si possono arricchire i piatti con pochi tocchi.

Particolare, ma neanche troppo a ben pensarci è l’uso della nepitella. Un’erba aromatica usata tanto nella cucina romana e del Sud, che assomiglia vagamente alla menta, ma è più tenue.

Zuppa di piselli, ricotta, limone e nepitella

Zuppa di piselli, ricotta, limone e nepitella

 Zuppa di piselli

Ingredienti (per due persone)

piselli sgranati | 250 g
patata | 1 grande
sale e pepe | qb
ricotta | 30 g
scorza di limone | 10 g
olio extravergine d’oliva | 2 cucchiai
nepitella | 4 foglie (2 per la decorazione)

Procedimento

In una pentola alta con acqua fredda mettete la patata pelata e fatta a piccoli pezzi e accendete. Sgusciate i piselli. Versateli dopo 5 minuti che l’acqua con la patata ha preso il bollore, ma occhio a non cuocerli troppo a lungo, per mantenere il colore vivo della zuppa di piselli.

Lavorate, intanto, la scorza di limone – possibilmente bio – grattugiata finemente con l’olio, la ricotta e la nepitella tagliata a strisce sottili. Infilatela in un sac a poche per decorare la zuppa di piselli.

Quando patata e piselli saranno teneri passateli al mixer ad immersione, aggiustate sale e pepe. Servite la zuppa di piselli tiepida con ciuffi di ricotta e nepitella. Se vi piace anche con una julienne di limone in modo da colorare la zuppa di piselli.