Come condire il cappuccio crudo?

Come condire il cappuccio crudo? E’ sempre un bel dilemma…lo fai col cumino, lo fai con le acciughe, lo metti con l’aceto balsamico.

Per me, a dire il vero dilemma è lo digerirò mai? Quanto mi gonfierà il cavolo cappuccio crudo? Non importa che sia verde o bianco o rosso: è sempre la stessa solfa.

Per cui, per me, fino a qualche tempo fa valeva solo il metodo finocchio e cumino. Ma grazie ad un’amica c’è ora lo yogurt, uvetta e noci. Con questo condimento, oltre a risultarmi molto più appetibile ho risolto il dilemma di come condire il cappuccio crudo senza gonfiori. Volendo ci potete aggiungere anche della frutta come arancia o melagrana.

Ah, con il cavolo viola si può fare anche una buona e scenografica zuppa.

come condire il cappuccio crudo

Come condire il cappuccio crudo

Ingredienti insalata cavolo cappuccio (per una persona)

  • cavolo cappuccio crudo anche in busta|100 g
  • yogurt naturale|30 g
  • uvetta sultanina | 30 g
  • noci sgusciate | 15 g
  • olio extravergine d’oliva, sale e pepe | qb opzionale
  • succo di melagrana | qb opzionale
  • scorza d’arancio bio| qb opzionale

Procedimento (tempo circa 5 minuti)

Ammollare l’uvetta sultanina in acqua tiepida. Sgusciare le noci se non le avete già pronte. Io avevo le noci rosse sgusciate Noberasco questa volta. Con l’opportuno strumento, che si chiama riga limoni rigare l’arancia con buccia biologica, per estrarne l’aroma dalla scorza.

Che fare con scorza d’arancia che avanza?

La potete lasciare all’aria su un piattino. Si seccherà nel giro di una giornata. E’ ottima sui carciofi, pesce o altre pietanze come aroma e insaporitore.

Pulire il cavolo cappuccio mondandolo, togliendo le foglie esterne. Va, poi, lavato e tagliato con la mandolina o con un coltello finemente.

Togliere l’acqua dall’uvetta. Per condire il cavolo cappuccio a crudo inserire, semplicemente, tutti gli ingredienti in una terrina e mescolare. Se volete, aggiungete un pizzico d’olio, sale e pepe.

Per aggiungere un tocco di colore: la melagrana

Prendete il succo di mezza melagrana, fatelo restringere con qualche goccia di succo di limone e un cucchiaino di zucchero sul fuoco lento, fino a che non diventa quasi come un caramello. Attenzione! Raffreddandosi un po’ si addensa. Fatelo freddare e mettetene qualche goccia nell’insalata. E’ come un aceto balsamico fatto in casa, nel senso che dà una nota aspra e dolce al piatto. Ottimo anche per condire il cappuccio crudo insieme all’olio e basta.