Focaccia al rosmarino senza patate morbida

Gustosa e semplice da fare questa focaccia al rosmarino senza patate. Meglio se si sentono i granelli di sale e il gusto del rosmarino fresco messi in superficie.

A fare la vera differenza, però, è il gusto di un buon olio extravergine d’oliva, magari tutto italiano. Io vi consiglio quello de Il Felciaio.

Questa è una ricetta assolutamente basilare, simile alla focaccia bianca romana. E’ un ottimo accompagnamento d’antipasto con i salumi, ad esempio. L’impasto è morbido dentro, croccante fuori.

Per altre ricette di lievitati dai un’occhio a questo food blog o utilizza la ricerca nel lato destro.

Focaccia al rosmarino senza patate

Ricetta focaccia al rosmarino senza patate

Ingredienti per fare la focaccia

per 1 focaccia rettangolare 20×30 circa

  • farina manitoba | 400 g
  • acqua | 250 g
  • lievito naturale secco  | 8 g
  • sale | mezzo cucchiaino
  • olio extravergine d’oliva | 4 cucchiai
  • rosmarino | qb
  • farina di semola di grano duro rimacinata | qb

Procedimento

Mettere nell’impastatrice farina, lievito e 150 grammi d’acqua. Lavorare fino ad ottenere un impasto granuloso.

Far lievitare mezz’ora in luogo caldo al coperto dentro la ciotola nella quale è stato fatto.

Riprendere la pasta e lavorarla con altri 100 grammi di acqua, 1 cucchiaio di olio e, per ultimo, il sale fino ad ottenere una palla liscia.

Lasciar riposare un’ora e mezza, evitando correnti d’aria sulla spianatoia dove è stato messo uno strato di semola di semola rimacinata e usare la ciotola dell’impasto per coprirlo.

impasto focaccia al rosmarino senza patate

Stendere con la punta delle dita e l’aiuto della semola la focaccia al rosmarino senza patate, facendo attenzione a mantenere la lievitazione e ad avere una superficie omogenea.

Coprire con un canovaccio umido e far lievitare per un’altra mezz’ora.

Aggiungere le foglioline di rosmarino e l’olio, oltre al sale grosso in superficie.

Infornare a 160°C con una bacinella d’acqua (o a forno combinato vapore-convezione) per 5 minuti, passare a 200°C e terminare la cottura per altri 10 minuti.

Non aprire il forno per evitare di rovinare la lievitazione. Lasciare raffreddare su una gratella per far uscire l’umidità prima di tagliare.