Polpettone ripieno di spinaci al forno

Piatto estivo, buono freddo, questo polpettone ripieno di spinaci al forno. Anche caldo in altri periodi non è male perché è un polpettone di carne.

E’ importante avere macinato, mortadella e spinaci buoni. C’è chi butta nel polpettone anche avanzi tipo carne da brodo e simili. Non è proprio stagione, ma può arricchire sensibilmente il gusto. Oltre agli spinaci, naturalmente vanno bene coste, cicoria e simili, insomma ogni sorta di verdura a foglia.

Facendo un attimo di attenzione al gusto: ovviamente cicoria o rucola tendono ad essere piuttosto amare. Il polpettone ripieno di spinaci si può presentare in maniera colorata con pomodori, peperoni crudi o altre verdure colorate estive.

Se vuoi altre ricette di carne dai un’occhiata alla categoria del blog dedicata. Altrimenti, per altre idee in cucina scarica un e-book a tema.

Polpettone ripieno di spinaci

Dosi per 6 personeDurata 1 h

Ingredienti

  • macinato di manzo | 700 g
  • pane ammollato nel latte | una fetta
  • mortadella a fette | 100 g
  • uova | 2
  • erba cipollina o prezzemolo | qb
  • grana grattugiato | 80 g
  • sale e pepe | qb
  • noce moscata | qb
  • spinaci | 250 g

Istruzioni

Lessare velocemente gli spinaci in acqua calda salata (bastano 2 minuti), strizzarli e farli raffreddare.

Tritare con un mixer tutti gli ingredienti eccetto mortadella e spinaci. Stendere 2/3 dell’impasto su carta da forno. Tenere almeno 5-6 cm sul lato corto e 4-5 su quello lungo per poi chiudere il polpettone ripieno.

Adagiare le fette di mortadella. Per il restante 1/3 dell’impasto, vanno aggiunti spinaci lessati e vanno frullati. Il tutto va posizionato poi sopra la mortadella a formare un secondo strato. Con l’aiuto della carta da forno arrotolare il polpettone ripieno. Chiudere la forma una volta creata nella carta da forno (occhio a non lasciarla all’interno).  

Mettere 35-40 minuti a 180 gradi il polpettone ripieno di spinaci al forno su una pirofila e girarlo di tanto in tanto. Condire con il sughetto che si forma, l’aggiunta di pomodoro fresco e rucola o anche a piacere, altra verdura, e, se non siete a dieta, un filo di olio extravergine d’oliva a crudo.