Zuppa di cavolo viola

La zuppa di cavolo viola è un piatto unico per la sera, molto gradevole e leggera.

Si può mangiare liscia, come sta e giace. A me piace che anche la minestra sembri un piatto ricco. Ci ho aggiunto un po’ di ricotta, del pane nero tostato e qualche scorza secca d’arancio, oltre al classico giro di olio d’oliva Il Felciaio.

Se volete provare altre zuppe belle e buone date un’occhiata a questo blog di ricette, oppure scaricate un e-book a tema.

Zuppa di cavolo viola

Ricetta zuppa di cavolo viola

Ingredienti

  • Mezzo cavolo cappuccio rosso
  • 2 patate
  • un quarto di cipolla
  • sale, pepe e olio d’oliva 

Istruzioni

Pelare le patate, tagliarle a tocchetti e inserirle in acqua fredda su una pentola alta.

Saltare il cavolo tagliato a julienne su un wok con un po’ di cipolla e poi stufare utilizzando coperchio.

Quando dopo circa 20 minuti le patate saranno morbide aggiungere il cavolo alla pentola della minestra. L’acqua deve essere un dito sopra la verdura.

Frullare tutto con il mixer ad immersione, salare e pepare.

Se non volete un sapore troppo intenso potete tenere una parte del cavolo per utlizzarla come contorno il giorno successivo.

Se volete velocizzare la procedura per fare la zuppa di cavolo viola

Mettete le patate e il cavolo viola insieme. Patate tagliate a 2 cm circa, la cipolla e il cavolo in fette sottili mezzo mm. Bastano 15 minuti. Il sapore del cavolo sarà più tenue.