Polpette cous cous avanzato

Alle volte succede che preso dalla fretta, senza la bilancia, versi il cous cous precotto in dosi vagamente abbondanti. Cioè…è un attimo e lui si moltiplica, con un po’ di acqua calda, mentre tu non te ne rendi conto, visto che di solito ti metti a fare altro. Se usi il cous cous precotto, d’altronde, vuol dire che di tempo ne hai poco.

E allora riciclare cous cous è possibile? Sì, con queste crocchette di cous cous oppure polpette cous cous avanzato, che dire si voglia. Si preparano in pochissimo tempo e si possono cuocere non solo fritte, ma anche al forno (opzione che di solito utilizzo).

Sono un antipasto sfizioso, se accompagnate da una maionese speziata di soia o se volete di mandorla. Con una postilla su quest’ultimo: quasi sempre in commercio al Nord è acqua e con le marche commerciali la maionese di latte di mandorla, di conseguenza, non sempre viene. Il latte di mandorla si può fare in casa con 50 g di mandorle sgusciate lasciate a bagno in 250 g di acqua tutta la notte, frullate e filtrate con un colino a maglie fini. Così sono sicura di sì.

Per fare prima si possono usare biete e misto soffritto congelati. I tempi si dimezzano.
Si può riutilizzare l’acqua in cui si scottano le biete fresche per cuocere il cous cous.
Ps. questa ricetta si trova anche nei Super W bellunesi e trae ispirazione da un pranzo fantastico fatto dallo Sbarbacipolla.

polpette cous cous avanzato

Polpette cous cous avanzato
Polpette cous cous avanzato

Ingredienti (per 25 crocchette tonde  diametro 4 cm):

per le polpette cous cous avanzato

cous cous | 100 g
biete (spinaci, borraggine, coste)… | 150 g
sedano, carota cipolla | 50 g
olio extravergine d’oliva | 2 cucchiai
parmigiano reggiano grattugiato | 60 g
uova | 1 media
pangrattato | 6-8 cucchiai
olio di semi d’arachide | qb
per la maionese di mandorle o maionese di soya
latte di mandorla o soia non zuccherato | 20 g
olio di semi d’arachide | 30 g
spezie colorate | qb

Procedimento

per le polpette cous cous avanzato

In una padella antiaderente fare un soffritto con 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, una parte di sedano, carota e due parti di cipolla tagliati a cubetti piccolissimi. Cuocere 5-10 minuti su fuoco basso con un coperchio.

Preparare, intanto, le biete  (spinaci, coste, cicoria…). Lavarle, sbollentarle per 2 minuti in una pentola alta con acqua salata o a vapore. Metterle su uno scolapasta e raffreddarle versando un getto d’acqua fredda. Strizzarle e, su un tagliere, sminuzzarle con un coltello.
Quando le verdure del soffritto sono tenere, aggiungere le biete tritate. Far asciugare il composto 3 minuti a fuoco basso, senza coperchio e spegnere.
Su un piatto fondo mettere il cous cous. Coprirlo a filo con acqua bollente salata. Dopo circa 5 minuti sarà pronto all’uso e avrà assorbito il liquido.
Mescolare il cous cous con le verdure, aggiungere il parmigiano. Assaggiare e aggiustare di sale e pepe. Formare le crocchette di circa 4 cm. Stringendo il composto di cous cous con il palmo della mano si compatterà.
Su una ciotolina sbattere l’uovo e preparare steso su un tagliere il pangrattato. Immergere le palline prima nell’uno, poi nell’altro.
Per cuocere le crocchette:
. su una griglia con carta da forno, ungerle su tutti i lati con olio di semi e cuocerle a 200°C per 15 minuti, comunque fino a doratura.
– su un pentolino, con almeno mezzo litro di olio di semi, friggere a 180°C per 3 minuti, comunque fino a doratura.
per la maionese di soia
 
Versare il latte di mandorla o soia su un bicchiere alto e con un frullatore ad immersione incorporare aria con movimenti dall’alto al basso. Aggiungere l’olio piano, fino a raggiungere la consistenza di una maionese. Infine mettere le spezie a piacere. Per il giallo curcuma o il curry che la contiene.