Radicchio in saor con pinoli e uvetta

Il radicchio in saor è una ricetta ereditata da mammà. Molto semplice da eseguire, dà il suo meglio con il radicchio rosso di Treviso. Prende origine dalla ricetta sarde in saor venete. Ovviamente, non c’è pesce, ma la verdura radicchio come ingrediente principale.

Anzi, per meglio dire, le materie prime sono poche altre; cipolla, radicchio pinoli e uvetta, sale e pepe. Fine.

Quando arriva il radicchio trevisano tardivo di solito ne arrivano cassette, almeno a casa mia. E cosa succede poi? Come cucinare tutto ‘sto radicchio di Treviso in saor mica si può fare tutto!? In agrodolce è un modo diverso dall’insalatona con noci e ricotta, dal cartoccio con olio e balsamico o dalla griglia, che onestamente è il tipo di cottura che non prediligo.

Il radicchio lungo di Treviso è un ortaggio invernale che si conserva a crudo anche due o tre settimane immerso in due dita di acqua e poco zucchero. Questa tra le ricette con il radicchio rosso, è quella che ne permette di allungare ancora la vita di altri 4-5 giorni in frigo.

radicchio in saor

Radicchio in saor ricetta

per 2 pirofile da 20 cm ovali

  • per il radicchio trevigiano in saor servono|8 fiori
  • cipolla bianca | 6 piccole
  • aceto bianco |3 cucchiai
  • uvetta|30 g
  • pinoli | 20 g
  • olio, sale e pepe

Mondare, lavare e tagliare le cipolle a metà in verticale. Poi da queste ricavare delle fette spesse 2 o 3 mm. Saranno la base del radicchio trevisano in saor ricetta.

Cuocere su una pentola antiaderente o in terracotta con un cucchiaio d’olio e con il coperchio a fuoco lentissimo. Deve stufare per una ventina di minuti.

Nel frattempo, come si cucina il radicchio?

Ammollare l’uvetta e tostare su una padella antiaderente i pinoli.

Preriscaldare il forno a convezione o ventilato a 180°C.

Dividere in quarti il radicchio tardivo senza togliere del tutto la base. Mettere tutto su una griglia con carta forno. Mettere in forno a 180°C per 10 minuti.

Ultimo passaggio prima di gustare il radicchio in saor con uvetta e pinoli

A questo punto, sfumare le cipolle, per il radicchio in saor, con l’aceto. Mettere sale e pepe. Lasciare andare per altri 3 minuti. Aggiungere l’uvetta sultanina dopo averla scolata, i pinoli. Deve risultare compatta ma setosa come nel video qui linkato.

Togliere dal forno il radicchio di Treviso, posizionarlo sulle pirofile, coprire con la cipolla calda. Lasciare marinare il radicchio in saor in frigo per 24 ore. Mescolare prima di servire e mangiare tiepido o a temperatura ambiente.