Zuppa di ceci, cozze e briciole di pane di segale

Zuppa ricca, ma sana. Il dolce sapore dei ceci è storicamente ormai abbinato al pesce, prova ne è la passatina di ceci coi gamberi di cui è fautore Fulvio Pierangelini, chef livornese fondatore dello storico Gambero Rosso di San Vincenzo, che oggi, ahimé, non esiste più.

Quella passatina me la ricordo bene ed è certo più soave e delicata di quella che ho preparato io. Anche perché non avevo a casa lo chinois. Lo strumento che renderebbe la zuppa di ceci, cozze e briciole di pane una vera delizia vellutata.

Questa, quindi, è un po’ più rustica, ma, comunque sia, buona. Al posto dei classici crostini, ho messo delle briciole di pane di segale ripassate nell’olio. Sarà che io impazzisco per il pane, soprattutto integrale, ma questo abbinamento mi è – modestamente parlando – piaciuto un sacco. In piccole coppette si può servire anche come finger food.

Zuppa di ceci, cozze e briciole di pane di segale

Ingredienti (per due persone)

ceci già cotti | 400 g
cozze con guscio | una decina
olio extravergine d’oliva | 4 cucchiai
pane di segale | 50 g
sale e pepe | qb
prezzemolo fresco | qb
aglio | 1 spicchio

Procedimento

Passare i ceci ben lessati in acqua lievemente salata con il mixer ad immersione, formando una crema piuttosto densa. Va tolta o aggiunta dell’acqua fino ad ottenere la giusta consistenza della zuppa di ceci.

Se utilizzate i ceci in scatola, sciacquateli prima, fateli bollire sempre con poco sale 5 minuti e procedete.

Su una padella larga mettete un cucchiaio d’olio, gambi del prezzemolo, l’aglio senza togliere la pellicina schiacciato. Fate insaporire a fuoco medio e aggiungete le cozze, che devono con il guscio già pulito (se in pescheria non lo fanno, meglio munirsi di una spazzolina e raschiare pazientemente le impurità all’esterno).

Versare le cozze e coprire. Attendere due o tre minuti e poi aprire periodicamente e girare le cozze, che piano piano si apriranno. Appena sono aperte sono praticamente già pronte e avranno formato un sughetto di mare non perfettamente limpido. Date una spruzzata di prezzemolo fresco tritato. Utilizzate il sugo, se non è troppo salato, per metterlo nella minestra e salarla. Ovviamente conta l’assaggio.

Su una padella più piccola versate uno o due cucchiai d’olio e sbriciolate il pane di segale.  Fate rosolare bene, calcolando che continuerà la cottura per le briciole, visto il calore della padella anche dopo che è stata spenta.

Servire la zuppa di ceci con le cozze e le briciole, qualche goccia di olio, una grattata di pepe nero e ancora un po’ di prezzemolo fresco.