Spaghetti al sugo di pomodoro, ricetta

Gli spaghetti al sugo di pomodoro, ricetta: la più semplice esistente. In tanti la guardate, anche dall’estero. E, allora, dopo aver spiegato come fare una salsa al pomodoro in casa evitando il botulino, eccola.

Questo piatto ha pochi ingredienti. Se potete, sceglieteli di prima qualità. Fa davvero la differenza.

Se vuoi vedere altre ricette di verdure dai un’occhiata alla categoria dedicata su questo blog. Se cerchi altre idee in cucina, invece, scarica un e-book a tema.

Spaghetti al sugo di pomodoro, ricetta

Dosi per 2 personeTempo 15 minuti

Ingredienti

  • spaghetti | 160 g
  • passsata di pomodoro | 200 g
  • basilico | 2 foglie
  • sale, pepe, aglio, olio extravergine d’oliva| qb
  • parmigiano reggiano 36 mesi | qb

Il basilico non c’è? Non vi piace l’aglio?

Fatene a meno. Il basilico è comodo anche surgelato, l’aglio in polvere, molto più digeribile. Per avere i due prodotti sempre in casa senza, necessariamente siano freschi.

Piccola premessa: a me gli spaghetti al sugo di pomodoro piacciono condititi. Questa ricetta prevede un uso consistente di condimento e sono ripassati in padella o risottati con il pomodoro. Può variare a seconda della concentrazione del pomodoro che usate.

Di solito, uso la passata messa via da me, più o meno ha la stesa consistenza della De Rica. Se vi piace, potete anche utilizzare una confezione in latta di San Marzano, trattenere i semi e buttarli (sono amari) e farvi la passata, vedendo il prodotto di partenza, con un mixer ad immersione.

Istruzioni

Ponete sul fornello la pentola con l’acqua e portatela a bollore. Aggiungete il sale.

Proporzioni pasta-acqua-sale:

sono 100 g pasta, 1 litro di acqua, 12/15 grammi di sale. Per questa ricetta servono almeno 1,6 litri di acqua e 20/22 grammi di sale.

Buttate la pasta, di solito, uno spaghetto di buona qualità ci mette 9-10 minuti per la cottura. Io uso Rustichella d’Abruzzo.

Intanto, su una padella antiaderente mettete a scaldare la passata, lentissimamente, con un filo d’olio, due foglie di basilico, aglio in camicia, un pizzico di sale e pepe. Togliete l’aglio e il basilico.

Grattugiate il parmigiano.

Quando mancano circa 3 minuti dal termine della cottura della pasta, scolatela. Tenete da parte un bucchiere dell’acqua di cottura.

Fate saltare, quindi, la pasta con il sugo, nella padella antiaderente, alzando la potenza della fiamma (o dell’induzione), ma non al massimo. Se la pasta si asciuga troppo, aggungete l’acqua di cottura. Attenzione! E’ salata. Tenetene conto. Al limite, se vi accorgete che la pasta è tanto indietro di cottura, mettete anche un po’ di acqua calda del rubinetto.

Per gli spaghetti al sugo di pomodoro, ricetta avete quasi concluso. Regolate, poi, la consistenza dello spaghetto, tenendo presente che il formaggio sopra tenderà a farla ancora più asciutta.

Versate nei piatti la pasta calda, guarnite con il parmigiano, un filo di olio extravergine a crudo, se è estate anche con qualche foglia di basilico spezzata con le mani.

Buon appetito!