Riso venere gamberi zucca porri

Questo riso venere gamberi zucca porri è un’idea autunnale per utilizzare il riso nero con pesce e verdure. Un piatto unico, oppure un antipasto, a seconda delle dosi.

Il riso utilizzato, se devo dirla tutta, non è proprio venere. No, è una varietà veneta della famiglia Melotti, conosciuta quest’anno alla Fiera del riso di Isola della scala. Si può acquistare anche online il riso nero Beppino, così si chiama. Ha i chicchi tondeggianti e corposi, quasi fosse farro. Anche il vialone nano coltivato in quel di Verona dalla stessa ditta, ha, infatti, dei chicchi di dimensioni molto più grandi di quelli che siamo abituati a vedere e il risultato a risotto, è buonissimo. Se volete provare c’è anche l’e-shop.

Detto questo segue la ricetta. Se non avete tempo e pazienza di fare la bisque, potete utilizzare anche una maionese di soya, oppure una crema con peperoncini. Qualcosa ci vuole altrimenti il riso è piuttosto asciutto e dolce.

riso venere gamberi zucca porri

Riso venere gamberi zucca porri

Riso venere gamberi zucca porri

Ingredienti (per 1 persona)

riso nero Beppino o riso venere | 60 g
gamberi rossi o mazzancolle intere | 5
porro | 1 piccolo
zucca pulita | 120 g
aglio | 1 spicchio piccolo
rosmarino | 2 rametti
olio d’oliva extravergine | qb
sale e pepe | qb

per la bisque

teste e carapaci di gamberi o mazzancolle
sedano, carota | 50 g
cipolla | 50 g
passsata di pomodoro | 50 g
triplo concentrato di pomodoro | 1 pizzico
alloro e chiodi di garofano | qb
peperoncino | qb
sale | qb

Procedimento

Mettere a cuocere il riso venere in acqua bollente leggermente salata per 50 minuti o secondo le indicazioni riportate nella confezione. Per non rompere i chicchi del riso venere gameberi zucca è bene lasciare il fuoco che appena sobbolle. Una volta cotto va raffreddato sotto l’acqua fredda e messo in forma in uno stampo leggermente unto.

Su una padella antiaderente rosolare a fuoco medio con coperchio in olio extravergine d’oliva il porro, affettato sottilmente. Appena è tenero – ci vorranno circa 8-10 minuti – lasciarlo da parte su una ciotola. Condire con sale e pepe.

Nella stessa padella con un altro po’ di olio, l’aglio in camicia e il rametto di rosmarino, mettere anche la zucca. Va tagliata in piccoli dadini di circa 1,5 cm. A fuoco basso farla andare, fino a che non si caramellizza leggermente, ci vorranno circa 20 minuti. Non aggiungere acqua o si rischia di avere una crema. Mettere anche la zucca da parte, salare e pepare.

Nel frattempo, per proseguire la preparazione del riso venere gamberi zucca, pulire il pesce. Staccare la testa dei gamberi o mazzancolle, togliere il carapace, togliere l’intestino nero dalla coda, praticando, se serve un’incisione nella parte superiore.

Mettere in frigo le code pulite con un goccio di olio e un po’ di pepe e rosmarino. Vanno rosolate a fuoco vivo, sempre nella solita padella antiaderente poco prima di servire il piatto.

Il riso venere gamberi zucca porri si presta ad essere assemblato su un piatto: riso, porri, zucca e salsa (non la maionese di soya!) possono essere riscaldati in forno. All’ultimo basta aggiungere i gamberi.

per la bisque

Testa e carapaci, dopo essere stati lavati accuratamente, vanno messi in acqua fredda insieme a verdure e aromi: pezzettoni di sedano, carota, cipolla, la passata e il concentrato. Il tutto va messo sul fuoco basso, deve sobbollire per un’ora e mezza circa.

Passare tutto con un mixer ad immersione. Infilare quanto ottenuto in un colino cinese, e setacciare (si può fare attivando ancora il mixer sopra il lavabo) per ottenere una salsa di pesce che accompagnerà il riso venere gamberi zucca e porri. Se serve restringere a fuoco lento, aggiustare di sale e mettere il peperoncino.